Casa di Accoglienza Anna Guglielmi Onlus
 

Casa di Accoglienza Anna Guglielmi Onlus

 
 

Bando per la selezione di 1.451 volontari da impiegare in progetti di Servizio civile universale nella Regione

 

Emilia Romagna Scadenza:28/09/2018 - Ore 23:59 (ledomande devono pervenire a Casa Guglielmi entro questa data)

 


Emilia Romagna
In questa sito sono presenti il testo del Bando e l'allegato 1 con l'elenco degli enti e relativo sito internet su cui sono pubblicati i progetti ordinari, nonché gli allegati da utilizzare per presentare la domanda e candidarsi .

La domanda di partecipazione e la relativa documentazione va presentata all'ente che realizza il progetto scelto.

Presentazione delle domande:

Gli aspiranti volontari (d’ora in avanti “candidati”) dovranno produrre domanda di partecipazione indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto esclusivamente secondo le seguenti modalità:

 

1: Con Posta Elettronica Certificata (PEC) -art.16-bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2-di cui è titolare l’interessato, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf

 

2: A mezzo“raccomandata A/R”

 

3: Consegna amano.

 

Il termine per l’invio delle domande via PEC o a mezzo raccomandata A/R è fissato alle ore 23.59 del 28 settembre 2018.

In caso di consegna della domanda a mano il termine è fissato alle ore 18.00 del28 settembre 2018;

l’ente appone sulla domanda un timbro recante data e orario di acquisizione.
Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle sopra indicate e pervenuteoltre i termini innanzi stabiliti non saranno prese in considerazione.

La domanda, firmata dal richiedente,deve essere:
-redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 3 al presente bando, attenendosis crupolosamente alle istruzioni riportate in calce al modello stesso e avendo
cura diindicare la sede per la quale si intende concorrere;
-accompagnata dafotocopia di valido documento di identità personale;
- corredata dall’Allegato 4 relativo all’autocertificazione dei titoli posseduti; tale allegato puòessere sostituito da un curriculum vita e reso sotto forma di
autocertificazione ai sensi del DPR n. 445/2000, debitamente firmato;
-corredata dall’Allegato5 debitamente firmato relativo all’informativa “Privacy”, redatta ai sensidel Regolamento U.E. 679/2016;

I modelli di cui agli Allegati 3, 4 e 5 possono essere scaricati dal sito internet di CASA DI ACCOGLIENZA ANNA GUGLIELMI SOC. COOP.SOC www.casaguglielmi.com (Servizio Civile Universale) o dal sito del Dipartimento www.serviziocivile.gov.it - sezione modulistica.

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progettodi servizio civile, da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando e tra quelli inseriti nel bando nazionale e nei bandi delle Regioni e delle Province autonome contestualmente pubblicati.

La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti  i progetti inseriti nei bandi innanzi citati, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni

È causa di esclusione dalla selezione la mancata sottoscrizione della domanda e/o la presentazione fuori termine.

Non sono cause di esclusione in quanto è possibile procedere ad integrazione:
  - la mancata indicazione della sede per la quale si intendeconcorrere (sarà cura dell’ente provvedere a far integrare la domanda conl’indicazione della sede);
-il mancato invio della fotocopia del documento di identità, ovvero la presentazione di una fotocopia di un documento di identità scaduto (sarà cura dell’ente  provvedere      a   far integrare la domanda);
  - il mancato invio dall’autocertificazione dei titoli posseduti (Allegato 4) o del curriculum vitae (in tal caso l’ente procederà alla selezione senza tener conto dei titoli);
  - il mancato invio dell’informativa “Privacy” (Allegato 5) (sarà cura dell’ente provvedere ad acquisirla).

Laddove in fase di colloquio non fossero fornite le integrazioni relative al documentodi identità e all’informativa “Privacy” il candidato è escluso dalla selezione.

Il colloquio di selezione è fissato il giorno 11 ottobre 2018 alle ore 14:30 presso i locali di Casa Accoglienza Anna Guglielmi Società Coop. Sociale Onlus in Via Montecatone 37, 40026, Imola (BO)


La convocazione per la selezione sarà comunicata come previsto dalle norme, almeno 15 giorni prima con pubblicazione della data, luogo ed ora attraverso il sito dell’ente, e-mail diretta al volontario/a candidato/a e tramite telefonata personale.


Per info e modulistica link alla pagina del SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE www.casaguglielmi.com


PRINCIPALI CONSIGLI PER CANDIDARSI A QUESTO PROGETTO:

Mai come in questi anni si avverte un bisogno di comunità, di senso di appartenenza capace di aiutare le persone a vivere le difficoltà in una società che non isoli ma al contrario proponga esperienze di inclusione e di valorizzazione della diversità vissuta come risorsa e non come ostacolo. La nostra realtà costituisce una esperienza quotidiana di inclusione, misurarsi nel quotidiano con situazioni “diverse” dalla nostra ci stimola e ci aiuta a comprendere il valore di beni primari come la salute, gli affetti, il valore del lavoro e della fatica come strumenti per raggiungere la piena realizzazione della persona. Il nostro consiglio è di porsi di fronte alla proposta di vivere l’esperienza di un anno in mezzo alle persone, con le persone e per le persone. L’opportunità che ogni giovane può avere aderendo ad una proposta come la nostra è di crescere in senso civico, toccando con mano una esperienza di accoglienza e autonomia che lo aiuterà a comprendere come, anche in un futuro lavorativo, magari con un impegno nel sociale, è possibile coniugare il proprio desiderio di realizzazione con ideali e valori veri, concreti. Consigliamo a tutti coloro che si avvicinano ad una esperienza di Servizio Civile di buttarsi, mettendosi in gioco e chiedendo alle realtà che li accoglieranno di vivere una esperienza formativa e umana unica, una esperienza capace di abbracciare e valorizzare la persona e le proprie potenzialità.

.
 

La Casa di Accoglienza “Anna Guglielmi” è una Cooperativa Sociale ONLUSche dal 1987 offre accoglienza alberghiera alle famiglie che devonoassistere per lunghi periodi i loro cari ricoverati ed a coloro cheeffettuano terapie in day hospital presso la struttura ospedaliera dellaMontecatone Rehabilitation Institute S.p.A., centro specializzato nella cura dipersone con lesione midollare e/o grave cerebro lesione. La struttura si trovaa circa 5 Km dalla città Imola (BO), in una zona collinare a circa 300 m dialtitudine, al centro di un parco di 30.000 mq ed è adiacente alla strutturaospedaliera. La Cooperativa, conformemente all’art. 1 della legge 381/1991,persegue esclusivamente finalità di utilità sociale e non di lucro, e dal1/1/1998 è riconosciuta ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale)avendo i requisiti previsti dal D.L. 4/12/97 n.460.


Il nostro obbiettivo consiste nel dare alla persona la sensazione dientrare in un ambiente umanamente accogliente, tenuto conto che la lesionemidollare non è solo responsabile di danni ancora oggi irreversibili, cheprovocano la perdita di importanti funzioni biologiche (la deambulazione è lapiù evidente), ma anche di una condizione psicologica, economica e socialealtamente drammatica che coinvolge non solo la persona disabile, ma anche isuoi familiari.

In questi anni si è consolidata una proficua collaborazione tra la Casa diAccoglienza e gli operatori che si occupano degli aspetti psico-sociali edell’accoglienza all’interno dell’Ospedale di Montecatone. Da questacollaborazione con il Dipartimento Clinico, Riabilitativo e all’internodel Programma Vita Indipendente, sono nati progetti ed iniziative atte amigliorare la qualità dei servizi offerti e una attenzione ai bisogni primaridei nostri ospiti attraverso una valutazione comune di ogni singola situazionedi bisogno.


 

La nostra Casa di Accoglienza è oggi una struttura pilota che funga dalaboratorio sperimentale nel quale pazienti e familiari possono in prima persona accedere all’utilizzo di attrezzature progettate e realizzate tenendo conto delle esigenze degli utenti. Un laboratorio sulle autonomie nel quale anche i professionisti che seguono ogni singolo paziente durante il percorso riabilitativo in ospedale, possono verificare e sperimentare le autonomie acquisite prima del ritorno a casa. Offriamo ai nostri ospiti una struttura ricettiva dove le persone disabili possano muoversi autonomamente misurandosi con spazi, arredi e attrezzature che valorizzino e stimolino l’autonomia. La persona diventa così parte attiva e propositiva, sperimentando direttamente soluzioni riproponibili nel proprio ambiente domestico e, contemporaneamente,
proponendo suggerimenti e contributi utili alla realizzazione e allasperimentazione di nuovi ausili ed accessori.


 

La nostra Cooperativa è impegnata da quasi 30 anni nel garantire unapresenza quotidiana e costante in grado di accogliere ed accompagnare lepersone che sono costrette a trasferte spesso molto lunghe e costose. I nostrioperatori e volontari sono sempre a disposizione, vengono organizzati eproposti momenti di aggregazione, cene comunitarie e occasioni disocializzazione per non affrontare da soli un percorso difficile e logorante.Normalmente si danno per scontati doni come la salute, gli affetti e latranquillità famigliare. L’esperienza che facciamo a Montecatone ci insegna chespesso basta un niente per compromettere tutto, in questi casi si è soli ecostretti a dover affrontare difficoltà inimmaginabili spesso senza sapere achi potersi rivolgere per chiedere aiuto.
E’ un percorso, prima di tuttoculturale, che ci vede impegnati in prima persona e che ha come obbiettivo ilriconoscimento del valore della persona in quanto tale. Le “buone pratiche” nonsono altro che azioni fatte da persone, persone consapevoli della grandezzaimmensa che è la vita propria e quella degli altri.

 
 (16.37 MB)Storia Di Una Casa D'Accoglienza PDF (16.37 MB).
 
 
 

DI.SALUTE - Riabilitazione e vita indipendente

 

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito