1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto di Montecatone Ospedale di Riabilitazione
Istituto di Montecatone Ospedale di Riabilitazione
Contenuto della pagina

Unità Gravi Cerebrolesioni Acquisite

 
Dr. Gian Piero Belloni

Dr.ssa Pamela Salucci
Direttore Struttura Complessa U.O. Gravi Cerebrolesioni Acquisite

Equipe Medica
Equipe medica
Coordinatrice Infermieristica
Morena Spada
spada@montecatone.com
Coordinatrice Riabilitativa
Sandra Zardi
sandra.zardi@montecatone.com
Tel. 0542.632811 (centralino)
 

L’Unità Operativa dedicata alle gravi cerebrolesioni acquisite dispone di 22 letti, dove sono ammessi/e persone che nel corso della loro vita sono state colpite da una grave lesione cerebrale.

Il reparto predispone per le/i pazienti un primo programma riabilitativo: è l’Unità Operativa di Area Critica di Montecatone oppure sono le Unità Operative specializzate in Neurochirurgia o Ortopedia di altri ospedali che operano nel territorio nazionale che inviano i pazienti in questo reparto.

Il reparto è suddiviso in 2 settori corrispondenti a gruppi di pazienti diversi per complessità ed instabilità clinica, cui corrisponde una differente intensità assistenziale.

La/Il paziente è presa/o in carico da una squadra di professioniste/i la cui formazione eterogenea garantisce la pianificazione di un progetto riabilitativo personalizzato: il Fisioterapista, il Coordinatore infermieristico, l’Infermiere, l’Operatore Socio-Sanitario, il Logopedista, l’Assistente Sociale, lo Psicologo, il Neuropsicologo, il  Terapista Occupazionale e l’Educatore Professionale.
Il programma è supervisionato da un medico fisiatra che lavora in coordinamento con altre/i specialiste/i al fine di garantire un percorso di riabilitazione ed un piano di re-integrazione ed abilitazione alla vita indipendente in sintonia con le condizioni cliniche della/del paziente.

Il percorso include dunque l’attivazione, da parte delle assistenti sociali che lavorano all'interno della struttura, della rete territoriale di servizi dedicati alla persona con lesione cerebrale e presenti nel luogo d’origine della/del paziente, onde facilitarne al massimo il rientro a casa. Nel progettare il percorso riabilitativo è importante e indispensabile la presenza e collaborazione dei familiari/caregivers (chi assisterà la persona una volta dimessa dall'ospedale) con il coinvolgimento agli incontri dell’équipe, a cui, quando è possibile, prende parte anche il paziente.

L’Infermiere referente accoglie il paziente ed i familiari al momento dell’ingresso per fornire tutte le informazioni relative al funzionamento dell’Unità Operativa.

Ultima Modifica: 08/04/2019