1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Radio Montecatone Web
 
Radio Montecatone Web Ascolta RMW
Contenuto della pagina

Albatros - dal 23/06 al 29/06

 
logo di radio montecatone

Notizie sulla disabilità... e non solo.

Ogni settimana, un riepilogo delle ultime novità.

 

3° Puntata.
In onda dal 23 al 29 giugno



 

Le notizie di questa puntata:

 

Expo 2015 avrà un disability manager e un gruppo di lavoro appositamente dedicato a garantire l’accessibilità dell’evento. Consulente di primo piano della task force sarà Franco Bomprezzi, giornalista e presidente di Ledha; mentre l’incarico di disability manager è stato assegnato a Fosca Nomis. L’obiettivo è garantire l'accessibilità del sito e dei contenuti dell'esposizione universale. L'accessibilità, afferma la Nomis, migliora per tutti la fruizione di uno spazio o di un evento.

E’ già terminata la carriera di Tommy, il dispositivo sperimentato a Roma per evitare abusi nell’utilizzo dei parcheggi per disabili. Il dissuasore di parcheggio – una sorta di cancelletto che, se alzato, impedisce la sosta ai non autorizzati – è stato bocciato dal Ministero dei Trasporti in quanto impedirebbe non solo la sosta, ma anche la semplice fermata delle auto sui parcheggi per disabili. Per il comandante dei Vigili Urbani di Roma, Angelotti, si tratta di un “bricolage giuridico” “formalmente corretto, ma sostanzialmente inaccettabile”.

Si è svolto il 18 giugno a Roma un importante incontro sul Fondo per le Non autosufficienze, che ha coinvolto esponenti dei ministeri e associazioni di persone con disabilità come FISH, FAND, Comitato 16 novembre e AISLA. Le associazioni hanno ottenuto che la quota dedicata esclusivamente alle disabilità gravissime passasse dal 30 al 40%, richiedendo con forza che il Fondo – un totale di 275 milioni - non sia speso per esigenze di sistema, ma soltanto per i servizi alle persone.

Centralinista cieco pagato per non fare niente: da quando il centralino è stato sostituito da un risponditore automatico, tre anni fa, nessuno ha trovato una mansione alternativa per l’operatore non vedente. Questa la vicenda raccontata alla stampa da Massimo Vettoretti, impiegato alla motorizzazione di Treviso. Per Mario Barbuto, presidente dell’Unione ciechi e ipovedenti, i casi come questo purtroppo non sono isolati e, oltre a sprecare preziose risorse umane, costituiscono un “insulto alla dignità del lavoratore”.

Segnaliamo infine due opportunità per chi ama visitare i luoghi più impervi.
È attivo anche quest’anno il progetto “Diversamente speleo”, che consente anche a persone con grave o gravissima disabilità di compiere escursioni in numerose grotte d’Italia. Maggiori informazioni sui prossimi appuntamenti nel sito www.diversamentespeleo.org.
E’ stata invece dedicata agli amanti della montagna l’iniziativa promossa domenica scorsa dal comune di Balme, in provincia di Torino: su un apposito sentiero di prova è stato possibile sperimentare la “joelette”, una speciale carrozzina che consente alle persone con disabilità motorie di essere trasportate sui sentieri più difficili.