1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto di Montecatone Ospedale di Riabilitazione
Istituto di Montecatone Ospedale di Riabilitazione
Contenuto della pagina

Gli allievi dell’I.I.S. “B. Scappi” in festa con i ragazzi della scuola in ospedale

 

Il 6 dicembre 2018 gli alunni della classe 4L dell’Istituto d'Istruzione Superiore “B. Scappi” di Castel San Pietro Terme hanno organizzato un incontro con i ragazzi che frequentano la scuola presso il Montecatone Rehabilitation Institute di Imola.

L’obiettivo della scuola in ospedale è di consentire la prosecuzione degli studi agli alunni degenti che temporaneamente non possono frequentare la scuola territoriale di appartenenza e l’I.I.S. “B. Scappi” di Castel San Pietro Terme (Bologna) è la scuola territoriale referente per i corsi d’istruzione secondaria di 2° grado istituiti presso il nostro ospedale.

Gli allievi della classe 4L si occupano di accoglienza turistica -  in occasione delle imminenti feste natalizie, del compleanno del nostro studente Ivan e delle dimissioni della studentessa Elisa - hanno organizzato un momento di festa e condivisione per tutti i ragazzi che frequentano le scuole superiori durante il ricovero riabilitativo.  

La prof.ssa Giulia Bassi (responsabile della scuola in ospedale), con l’aiuto delle docenti prof.ssa Antonella Barberis, prof.ssa Federica Guerrini,  prof.ssa Nicoletta Caruso  e in accordo con gli educatori Massimo Renzi e Roberto Messuti hanno organizzato con la docente di Ricevimento prof.ssa Micaela Montagano questo momento conviviale in cui non solo sono state condivise leccornie di vario genere ma anche una selezione musicale di sottofondo alla festa, nonché alcuni brani della Sonata di Benedetto Marcello opera 7 eseguiti dal vivo con il flauto traverso da Tommaso, senza far mancare tante chiacchiere fra coetanei.

 

La festa era stata pensata non solo per i motivi sopra elencati ma anche e soprattutto per fare vivere situazioni conviviali che si ripresenteranno, con un nuovo approccio, ai nostri ragazzi una volta dimessi dalla riabilitazione. Abbiamo quindi notato come, davanti alle piacevoli e assai piacenti studentesse del ricevimento, l’allievo Vincenzo ha dispensato sorrisi, foto e chiacchiere a non finire lasciando un amorevole ricordo di sé in tutti quelli che hanno avuto il piacere di parlare con lui.

Gli studenti della 4L hanno sottolineato le forti emozioni provate nel ‘toccare con mano’ una realtà di cui si parla con l’illusione di poter conoscere solo attraverso i racconti la situazione che vivono i loro coetanei ricoverati nella struttura; in realtà quando si sono trovati di fronte quei ragazzi della loro età sono inizialmente rimasti  ‘spiazzati’ ma, grazie all’appartenenza non solo alla stessa generazione ma a quell’umanità che ci distingue, in breve tempo si è venuta a creare un'atmosfera, a loro dire, “magica...occhi spalancati, sorrisi spontanei, risate che riempivano il silenzio di quella stanza” che normalmente rappresenta l'aula della scuola per i ragazzi in riabilitazione.

Quando abbiamo chiesto cosa ha rappresentato la loro esperienza di organizzazione e realizzazione della festa a Montecatone gli studenti ci hanno detto: “difficile spiegarlo con le parole...come fai a descrivere i brividi sotto la pelle, l'emozione di un contatto, la reazione ad un sorriso? E’ veramente difficile! Sicuramente tornando a scuola ognuno di noi si è sentito un po' più arricchito, consapevole che il nostro valore come persone rimane lo stesso qualsiasi prova ci ponga la vita”

 
Ultima Modifica: 16/01/2019