Istituto di Montecatone Ospedale di Riabilitazione

Montecatone apre la piscina di idroterapia agli utenti esterni

 

Dal 2 dicembre il Montecatone Rehabilitation Institute consentirà di erogare terapie riabilitative in acqua anche agli utenti esterni, con il personale qualificato della struttura. 

Una piscina secondo i più moderni criteri riabilitativi, utile per trattare patologie anche non neurologiche, come quelle ortopediche e reumatologiche

I tre diversi livelli di profondità della vasca permettono di diversificare, personalizzare e mirare il trattamento.

Le attività in acqua, a una temperatura di 33 gradi, sono possibili grazie all'utilizzo di attrezzature e di ausili galleggianti con i quali si possono svolgere gli esercizi in piena sicurezza.

L‘utente potrà attivare percorsi di singole sedute oppure da 9 o da 12 cicli. Ogni trattamento avrà una durata di 45 minuti e ciascun utente, per tutta la durata della riabilitazione, sarà seguito da un fisioterapista appositamente formato e con elevata esperienza.

Per accedere al servizio, disponibile solo su prenotazione, basta chiamare Montecatone al numero di telefono 0542.632811  ed è possibile ricevere tutte le informazioni e i costi  Sarà possibile accedere all'attività di idroterapia dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 20.00 e il sabato dalle 08.30 alle 13.30 con prescrizione del medico specialista esterno (ortopedico o fisiatra) e a seguito del consenso del medico di Montecatone per eventuali indicazioni e/o controindicazioni. Sarà possibile accedere anche senza richiesta dello specialista esterno ma previa visita fisiatrica presso l’Istituto di Montecatone.

 

«L’esercizio riabilitativo in acqua presenta molteplici benefici e vantaggi rispetto all’esercizio svolto a secco.  Uno dei principali vantaggi è dato dalla possibilità di eseguire esercizi in assenza di carico e questo consente la riduzione delle contratture muscolari, con notevole beneficio sulla possibilità di mobilizzazione delle articolazioni» dichiara Nicoletta Cava, Dirigente Area Assistenziale Infermieristica e Riabilitativa di Montecatone.

«In acqua è possibile eseguire esercizi di rinforzo muscolare, sfruttando la resistenza, adatta anche a una muscolatura molto debole, come può capitare dopo un’immobilizzazione, un trauma o un intervento ortopedico.  – aggiunge Davide Villa, fisiatra, Responsabile dell’Area Ambulatoriale e del Day Hospital di Montecatone - La ripresa del cammino in acqua, dopo un trauma che ne ha compromesso lo schema, è più facile sia a causa della riduzione del peso corporeo sia perché l’acqua facilita il controllo del tronco.  La riabilitazione in acqua è rivolto anche alle patologie conservative o post chirurgiche della spalla, così come per la riduzione di edemi e gonfiori degli arti e delle articolazioni».

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito