News

Entro l’autunno operative al Montecatone R.I. Risonanza magnetica 3 Tesla e TAC

Sarà ultimato entro l’autunno il nuovo reparto di radiologia dell’Istituto di Montecatone


Un impegno tecnico-finanziario importante per una struttura delle nostre dimensioni, come ha ricordato il Direttore Generale, Mario Tubertini, finalizzato ad incrementare l’offerta diagnostica e ad affiancare le attività di ricerca.

Nell’area, ubicata nel secondo piano interrato dell’Istituto, sono in corso i lavori per esecuzione di opere edili, impiantistiche e di finitura atte alla predisposizione degli spazi in cui alloggeranno una TAC a 64 strati e una Risonanza magnetica 3T (Tesla è l’unità di misura utilizzato per la diagnostica, la RM sfrutta campi magnetici e onde di radiofrequenza per ottenere immagini anatomiche del corpo umano ad elevata risoluzione).

Secondo Tubertini la nuova TAC «consentirà di alleggerire le attuali liste d’attesa dell’Azienda USL di Imola mentre la 3T, che metterà l’Istituto nelle condizioni di ampliare qualitativamente l’approccio diagnostico e l’applicazione alla clinica, migliorerà ulteriormente le possibilità di ricerca scientifica non solo in sito ma anche con altri partners, penso per esempio all’IRCCS delle Scienze Neurologiche Bellaria di Bologna».

L’aggiudicazione definitiva è avvenuta a fine aprile scorso a favore della Siemens Healthcare Srl quale capogruppo di un raggruppamento temporaneo di imprese. I lavori hanno avuto inizio l’8 giugno. Importo della fornitura circa 2 milioni di euro. Del coordinamento è incaricato il reparto Risorse Strutturali, Tecnologiche, Economato ed Approvvigionamenti coordinato da Federico Lorenzini.

Massimo Boni | Ufficio Stampa MRI

X
Per scaricare la guida ti chiediamo di compilare il form seguente.
I campi contraddistinti con * sono obbligatori.
Chi sei

Consensi